Cammarata -San Giovanni Gemini

La tua prossima destinazione in Sicilia tra i monti Sicani

Una montagna di eccellenze
degustazione di formaggi di cammarata e san giovanni gemini

Nel settore agricolo puntiamo molto in alto 

Il settore agricolo e zootecnico a San Giovanni Gemini e Cammarata, vantano una tradizione secolare nella produzione di carne bovina, ovina e caprina. Grazie al territorio predisposto naturalmente a queste attività, consente agli animali di pascolare in terreni coltivati biologicamente, con pascoli ricchi di piante ed erbe aromatiche, e nel contempo di produrre un latte dolcissimo e dei formaggi di rara fattura, ormai fiore all'occhiello tra i formaggi in Sicilia.
Questo metodo non vale solo per i bovini,  ma anche per gli ovi-caprini ; infatti i caprini e gli agnelli da latte (6-10 Kg) sono molto ricercati e apprezzati soprattutto nei periodi natalizi e pasquali. Ma non manca la produzione di agnelloni leggeri (20-25 Kg) e pesanti (25-35 Kg).
Negli ultimi anni numerose aziende agricole e zootecniche sono state trasformate in caseifici in linea con le nuove tecnologie in regola con le norme igienico sanitarie e comunitarie, pur mantenendo la particolarità e la genuinità dei prodotti per meglio soddisfare l'esigenza del mercato. 

caciocavallo cammarata
provolone

Il classico che incanta tutti

Il Caciocavallo e la provola
Formaggio a pasta filata prodotto esclusivamente con latte vaccino intero, proveniente da allevamenti del territorio, con animali alimentati al pascolo. La produzione si distingue in caciocavallo a forma di parallelepipedo e in provola a forma di pera.
Tale forma, sia da tavola che da grattugia, ha un sapore più o meno piccante a seconda del grado di stagionatura. La pasta è compatta ed il colore giallo paglierino. Formaggio da tavole dal peso variabile da 900 a 1000 grammi, si presenta con una crosta sottile, liscia e di colore ambrato. Entrambi vengono utilizzati in diversi piatti della cucina tradizionale siciliana.

formaggi ainuzzi cammarata
formaggi ainuzzi cammarata

Storia:

Tipico formaggio che spuntava fuori nelle feste religiose come il Corpus Domini. In quell'occasione, le confraternite portavano in processione il loro Santo protettore e gli addobbi con gli Ainuzzi si sprecavano. Il formaggio al termine delle celebrazioni veniva distribuito ai poveri e ai fedeli per essere consumato.

Cosa sono:

Sono caci figurati il cui nome deriva probabilmente da "daini" in quanto avevano una forma simile o dal greco aix aiggos che significa capro.
Piccoli formaggi di pasta filata prodotti con latte bovino a forma di cervi, daini , capre ecc., con una crosta sottile di colore giallo paglierino di consistenza morbida e compatta, dal peso di circa 100-200 grammi.

Come vengono fatti:

Il latte di due munte consecutive viene riscaldato alla temperatura di 37° e addizionato con caglio di agnello. La cagliata, presamica, subisce una rottura con la “ruotula”, attrezzo tipico in legno, alle dimensioni di un chicco di mais. Nella caldaia viene aggiunta acqua calda a 65-70°, quindi la pasta sosta sotto siero. Nel momento in cui la temperatura si abbassa a 30°, si estrae e la si pone su tavoli spersori, coperta con teli, dove resta per 24 ore. Terminata la fase di acidificazione, la pasta viene filata e formata. Salatura in salamoia.

giambrone
ainuzzi produzione

Le specialità si fondono con l'arte

-Gli Ainuzzi-
caseificio mangiapane cammarata

Best in Sicily

Parliamo del caseificio Mangiapane vincitore del "Best in Sicily" di qualche anno fa, per essere stato indicato come miglior produttore di formaggio della Sicilia. Il premio ideato dalla redazione di Cronache di Gusto viene conferito alle pregiate specialità enogastronomiche della Sicilia e ai suoi protagonisti più bravi. Ad aggiudicarsi l’oscar di questa ottava edizione sono i prodotti dell’azienda casearia dei Monti Sicani che da anni si dedica all’allevamento bovino e ovino e alla produzione di formaggi di mucca. Conosciutissimo è soprattutto il caciocavallo preparato solo con latte di mucche Modicane, il migliore che si possa trovare insieme alle caciotte fresche o stagionate e la particolare ricotta.

Il provinciale, il noto programma Rai di Federico Quaranta, è andato a visitarli nel 2020, (guarda qua) e qui sotto troverete la puntata dedicata a loro su Linea verde Rai.

visto in tv
fiera della montagna show cooking

OGNI ANNO PER IL PERIODO DELL'IMMACOLATA

fiera della montagna cammmarata