• Una montagna di eccellenze Cammarata-San Giovanni Gemini

I biscotti a "S" un mito da inzuppare


Non si poteva non fare un post dedicato a queste squisitezze che ci accompagnano da generazione in generazione, i biscotti a "Esse" a via della forma ad S appunto, o "biscotti della monaca" come vengono chiamati in diverse parti della Sicilia sono un vero mito Siciliano, facendo qualche ricerca su internet ci sono varianti ovviamente in tutta Italia ma noi abbiamo le nostre di Cammarata e San Giovanni Gemini e vi assicuro sono una bomba, immersi nel latte e caffè la mattina danno carica fino a mezzogiorno, ma passiamo subito agli ingredienti:


Ingredienti

1 kg di farina 00 200 g di margarina 200 g di zucchero 50 g di strutto 20 g di ammoniaca per dolci Latte q.b. 100 ml sambuca all'anice (si può omettere a chi non piace) un cucchiaino di anice stellato in polvere un cucchiaio di semi di finocchio pestati al mortaio Un pizzico di sale


Iniziamo innanzitutto ad impastare la farina e il burro tagliato a pezzettini, fino ad avere un composto sbriciolato e senza pezzi grossi.

Aggiungete lo strutto e la margarina, unite lo zucchero, i semi di finocchio tritati (o anche no a chi piace, ma possono risultare un pò duri in bocca anche se il gusto è piu intenso) e poi un cucchiaino di anice stellato in polvere (personalmente non ci piace ma la ricetta è così).

Incorporate la sambuca e iniziate ad impastare, poi unite il latte poco per volta, fino ad avere la consistenza tipica della pasta frolla.

Aggiungendo il latte poco per volta non rischiate di avere un composto troppo morbido.

Formate una palla, avvolgetela con la pellicola trasparente, e fate riposare in frigorifero per un’oretta in modo che i sapori abbiano il tempo di mescolarsi per bene. Stendete l’impasto su una spianatoia infarinata allo spessore di un centimetro e mezzo, poi ritagliate delle striscioline spesse un centimetro. Ritagliate i rotolini a pezzi di circa 7 – 8 centimetri, arrotolateli e poi date la forma a “S”.

Mettete i biscotti su una teglia coperta di carta da forno e cuoceteli a 200°C per 15 minuti circa. Devono essere molto croccanti.


Ci sono varianti a Cammarata che mi creano in modo morbido anzichè croccante e molto cicciottelle ma non sappiamo come li fanno sinceramente ma dobbiamo direche sono uno spettacolo pure , se riusciamo a scoprire la ricetta la pubblichiamo sicuramente.

Dove trovarli da noi? ovviamente in tutti i forni e biscottifici, eccovi il link dove si trovano

https://www.unamontagnadieccellenze.com/panifici-cammarata-e-san-giovanni-g


Il post

Torna indietro

Cerca numeri utili