Feste e tradizioni

Scopri tutte feste  e le tradizioni di Cammarata e San Giovanni Gemini

Piccoli e grandi eventi che non si possono perdere durante l'anno.

L'emozionante 

Presepe vivente di Cammarata

Dicembre e Gennaio

A Natale scopri delle emozioni

Le feste a Cammarata

Le feste che si svolgono nel corso dell’anno a Cammarata, sono diverse e prevalentemente a carattere religioso,  tuttavia le amministrazioni comunali organizzano periodicamente sagre e feste per la promozione dei prodotti tipici locali, con particolare riguardo ai prodotti lattiero caseari.

La Cavalcata:

È una manifestazione caratteristica di alcune feste che si svolgono a Cammarata. La più antica è la cavalcata del SS. Crocifisso degli Angeli, che si festeggia l’ultima domenica di maggio. In questa occasione cavalli e cavalieri sfilano tra due ali di folla festante per le vie del paese. Si parte dalla casa del “Paliante”, cioè colui che per una grazia ricevuta ha chiesto di portare il Palio, e che quindi avrà il posto d’onore durante la sfilata dei cavalli per le vie del paese. La cavalcata  si conclude in serata nella Piazza, dove, al suono della banda musicale tutti i cavalieri e in ultimo il Paliante ed i propri familiari doneranno ognuno la propria offerta.

Altre cavalcate oltre a quella del SS.Crocifisso, si svolgono per la festa di San Giovanni Bosco, per la festa della Madonna di Cacciapensieri e per la festa della B.M.V. Immacolata nel Borgo Callea.

Calendario delle principali feste e manifestazioni:

  • MARZO: Festa di San Giuseppe: Tavolate dei Vicchiareddi – Processione del Santo per le vie del Paese.

  • APRILE: Settimana Santa e Pasqua. Suggestiva le processioni del Venerdì Santo e l’incontro di Pasqua col Cristo Risorto nella Pineta.

  • MAGGIO: 1° Domenica Caratteristica processione del SS. Crocifisso di Tuvagli.

  • Ultima domenica: Festa del SS.Crocifisso degli Angeli con Processione e Cavalcata.

  • Ascensione: Festa religiosa e fiera Agricola presso la frazione del Borgo Callea.

  • GIUGNO: Corpus Domini. Processione dalla chiesa di San Vito sino alla Matrice con la partecipazione di tutte le Confraternite ed Autorità.

  • LUGLIO: 1° Domenica Processione di San Calogero con distribuzione del pane benedetto.

  • AGOSTO: Dal 14 al 15 festa della Madonna di Cacciapensieri

  • AGOSTO: Dal 16 al 18 Festa di San Giuseppe.

  • SETTEMBRE: Prima domenica: Festa del SS.Crocifisso della Pioggia.

  • SETTEMBRE: 3° domenica: Festa di San Giovanni Bosco Processione e Cavalcata.

  • OTTOBRE: 2° Domenica Festa della Madonna dei Miracoli con la fiera che si svolge anche a San Giovanni Gemini.

  • DICEMBRE: 6 San Nicolò di Bari – Patrono di Cammarata. Celebrazione Liturgica e Processione con la partecipazione delle autorità.

  • DICEMBRE: 8 Immacolata Concezione. Ninnaredda mattutina e Processione.

  • NATALE: Presepe Vivente nel quartiere di San Vito. Novene per le vie dei due paesi

Le feste a San Giovanni Gemini

Feste e tradizioni

Festa del patrono San Giovanni Battista il 24 giugno.

 

Storica e famosa nei paesi circostanti è la Festa di Gesù Nazareno, che si tiene la seconda Domenica di Giugno e che unisce centinaia di fedeli attorno al simbolo della festa stessa, il Carro Trionfale, che scende, trainato (simbolicamente) dai buoi, lungo C.so Francesco Crispi il Sabato sera, per poi risalire la Domenica. Le centinaia di bandierine colorate accompagnano il Carro, in una “passeggiata” molto suggestiva. Esce molto raramente invece la Statua di Gesù Nazareno: l’ultima volta è stato nel 2011, in occasione del Cinquantesimo dell’Incoronazione del S. Crocifisso.

 

Calendario delle principali feste e manifestazioni:

  • MARZO: Festa di San Giuseppe: Tavolate dei Vicchiareddi – Processione del Santo per le vie del Paese.

  • APRILE: Settimana Santa e Pasqua. Suggestiva le processioni del Venerdì Santo e l’incontro di Pasqua col Cristo Risorto nella Pineta.

  • GIUGNO: Corpus Domini. Processione fino alla Madrice con la partecipazione di tutte le Confraternite ed Autorità.

  • LUGLIO: 1° Domenica Processione di San Calogero con distribuzione del pane benedetto.

  • OTTOBRE: 2° Domenica Festa della Madonna dei Miracoli con la fiera che si svolge anche a Cammarata.

  • DICEMBRE: 8 Immacolata Concezione. Ninnaredda mattutina e Processione.

  • NATALE: Novene per le vie dei due paesi

ARCHIVIO FESTE CONCLUSE

CARNEVALE 2019

2018

Presepe vivente di Cammarata

Il programma 2018

Festeggiamenti in onore del

Madonna della provvidenza

DAL 11 AL 15 OTTOBRE 2018

MADONNA DELLA PROVVIDENZA SAN GIOVANNI G

DAL 9 AL 17 SETTEMBRE 2018

San Giovanni Bosco

Cammarata

esposizione auto antiche don bosco
corteo storico a Cammarata
programma 2018 don bosco.jpeg
Il programma 2018

Festeggiamenti in onore del

SS. CROCIFISSO DELLA

PIOGGIA

 

 

festa santissimo crocifisso della pioggi

Festeggiamenti in onore di 
Maria SS. Cacciapensieri e San Giuseppe

….nel 1627 Maria SS. Cacciapensieri ascoltò le suppliche del popolo cammaratese e sangiovannese affinchè venisse debellata la peste che tantissime vittime stava provocando. Il terribile morbo si arrestò. La Vergine Santissima aveva fatto il miracolo ed era diventata Patrona Primaria di Cammarata e San Giovanni Gemini. Chiediamogli, oggi, con fede viva, di metterci al riparo dalla peste moderna, anch’essa terribile e devastante, figlia del nostro fasullo progresso. Non stanchiamoci mai di pregarla….io non mi stancherò mai di ripeterlo!”.

festa_maria_santissima_cacciapensieri_sa
  • Facebook - Black Circle
alexia a cammarata 17 agosto 2018 festa
ferragosto_cammarata.jpg
cavalcata 2018 festa maria cacciapensier
comici_festa_santamaria.jpg

Festeggiamenti in onore di 
Maria SS. del Carmelo 
dal 13 al 17 luglio 2018

 

Antica e fortemente radicata è la devozione dei sangiovannesi verso la Madonna del Carmelo  che si manifesta nelle celebrazioni annuali che si svolgono nel mese di luglio. La cavalcata che si svolge la domenica che precede il giorno liturgico della festa è sicuramente il momento folkloristico più partecipato, mentre la novena in preparazione alla festa. il pellegrinaggio cittadino che apre le manifestazioni esterne, le affollate celebrazioni eucaristiche del 16 luglio, unitamente alla processione serale del simulacro della Madonna. sono momenti in cui l'intera comunità ecclesiale si raccoglie in preghiera ai piedi di Maria manifestando la propria gratitudine e invocando la sua materna protezione ed intercessione. Particolarmente attesa è l'uscita della Madonna. Questa avviene intorno alle ore 20,00 di giorno 16 e precede la Messa solenne che viene celebrata nello spazio antistante il sagrato della chiesa. Il cinquecentesco simulacro della Vergine, collocato sull'artistico fercolo. viene accolto, all'uscita della chiesa, dalle note della banda musicale, dallo sparo dei mortaretti e dallo sventolio di migliaia di fazzoletti bianchi. ​

maria santissima del carmelo san giovanni gemini
programma gesù nazareno san giovanni gemini

 6 MAGGIO 2018 Festa del Crocifisso di Sant'Antonio (o meglio conosciuto delle Tovaglie).

Ore 18.00 Santa Messa nella Chiesa di San Domenico;
Ore 19.00 Processione del Crocifisso che percorrerà le consuete vie di Cammarata e San Giovanni Gemini.

Durante il percorso i fedeli appenderanno le tovaglie nella piccola varetta del Crocifisso

crocifisso delle tovaglie
crocifisso delle tovaglie cammarata
È ufficiale: la seconda edizione de "Il Carnevale Cammarata San Giovanni Gemini" si terrà nei giorni 11 e 13 febbraio 2018.

2017

MADONNA DELLA PROVVIDENZA

dal 5 al 9 ottobre 2017

A FERA SUTTA U CUAZZU

Le origini della festa


A San Giovanni Gemini e a Cammarata, è profonda la devozione alla Madonna della Provvidenza, le vicende che hanno portato alla grande festa che si celebra ogni anno, la seconda domenica di ottobre, in suo onore, ne fanno una storia carica di fascino. Gli anziani del paese dicono che la statua della madonna della provvidenza risale almeno a 150 anni fà. La ricordano da piccoli, posta su un tavolo nella navata laterale della chiesa di San Giovanni. Nessuno sa da chi sia stata commissionata nè l’anno preciso del suo arrivo in paese. Le notizie risalgono al 1945, quando il signor Sebastiano Narisi, detto “u Ciucino”, organizzava da solo e a proprie spese la festa alla Madonna, detta appunto “Madonna du Ciucinu”. Era un uomo onesto e molto devoto, ma nel 1947, a causa di uno scarso raccolto, organizzò la festa ma non potè pagare la banda musicale, fatta venire appositamente da Castronovo. I suonatori, lo cercarono per ogni dove, per riscuotere o punirlo, ma lui fuggito, si era nascosto in contrada Albiso, nel podere dell’Ingegnere Guarino, dove restò per più di 15 giorni. Alcuni pastori lo ritrovarono, in fin di vita che si raccomandava alla sua Madonna, pregandola di aprirgli le porte del paradiso. Dopo la sua morte, la festa fu abbandonata per qualche anno, si festeggiava solo in chiesa, concedendo alla statua gli onori dell’altare maggiore. L’arciprete Sansone, celebrava una Messa cantata in onore della Madonna, secondo le intenzioni dei devoti. Nel luglio del 1951 successe un fatto strano, il signor Giuseppe Musacchia, inteso “Peppi Paliddu”, allora giovane ragazzo, fece un sogno particolare, in questo la Madonna gli chiedeva di organizzare la sua festa. Quando la mattina si recò in chiesa dall’Arciprete Sansone per raccontargli il sogno, scoprì che la Madonna del sogno altri non era che l’immagine della Madonna della Provvidenza. Il giovane voleva ad ogni costo organizzare la festa, ma le condizioni economiche della famiglia non erano tali da permetterglielo, solo dopo molte insistenze e con un piccolo contributo dell’Arciprete Sansone, potè avviare l’iniziativa, comprando da “Giurlannu”, una piccola bottega storica locale, dove si poteva trovare ogni genere cose, una statuetta raffigurante la Madonna, da utilizzare per una pesca di beneficienza. Così, andò per il paese a vendere biglietti a 5 lire l’uno. Cera chi gli dava soldi ma anche chi gli dava una “junta” di frumento, riuscendo così, a raccogliere 4 salme di frumento e complessivamente 11 mila lire. Così, con questi fondi e con la collaborazione gratuita di amici e conoscenti (tra cui don Angelo Brucato, detto “u paraturaru” perché in occasione delle feste addobbava la chiesa, Antonino La Corte, detto “Ninu u Surdu”, che aiutato dal cugino Salvatore, si occupava della maschiata, il capobanda Pietro Zimbardo, detto “Moscardino”, che, per l’occasione suonò con la banda per un compenso simbolico), si realizzò la festa. Fu grazie all’impegno del signor Musacchia, che negli anni 60 fu edificato l’altare della Madonna, posto nella navata laterale sinistra della Chiesa Madre. Per sostenere le spese del marmo e per la muratura fu firmata una cambiale di 250.000 lire, presso la Cassa Rurale locale, per la quale garantirono don Ciccino La Placa, don Alfonso Verga, il mastro Paolino La Rocca e lo stesso Musacchia, pagata, poi, nel 1962, con le generose donazioni di centinaia di emigrati, con i quali il Muracchia, nel frattempo aveva preso contatti coinvolgendoli nell’operazione. Negli anni 68/69, poiché i fedeli lamentavano il fatto che la Madonna ed il Bambino fossero privi di corona, come “puvuriaddi”, il signor Musacchia cominciò a raccogliere oro per realizzargliele riuscendo a raccogliere un chilo e mezzo di oro da fondere, e 600.000 lire per pagare il cesellatore veronese Gino Legnagli. Le corone, di pregiata manifattura, furono custodite presso la Cassa Rurale, e purtroppo, poco tempo dopo, da lì furono rubate e mai più ritrovate. Solo negli anni ‘80 fu possibile rimettere insieme la somma necessaria per la realizzazione delle nuove corone. Nel 1982 dopo un lungo restauro, la statua della Madonna col Bambino, realizzata in legno e foglia oro, è stata posta nella sua collocazione definitiva.

FESTEGGIAMENTI IN ONORE Di
 

San Giovanni Bosco

 

 

FESTEGGIAMENTI IN ONORE DEL SANTISSIMO
CROCIFISSO DELLA PIOGGIA

dal 1° al 18 Agosto le festività in onore di Maria SS. Cacciapensieri  e San Giuseppe
 

….nel 1627 Maria SS. Cacciapensieri ascoltò le suppliche del popolo cammaratese e sangiovannese affinchè venisse debellata la peste che tantissime vittime stava provocando. Il terribile morbo si arrestò. La Vergine Santissima aveva fatto il miracolo ed era diventata Patrona Primaria di Cammarata e San Giovanni Gemini. Chiediamogli, oggi, con fede viva, di metterci al riparo dalla peste moderna, anch’essa terribile e devastante, figlia del nostro fasullo progresso. Non stanchiamoci mai di pregarla….io non mi stancherò mai di ripeterlo!”.

  • Facebook - Black Circle

aspettando anche...

  • OTTOBRE: 2° Domenica Festa della Madonna dei Miracoli con la fiera che si svolge anche a San Giovanni Gemini.

  • DICEMBRE: 6 San Nicolò di Bari – Patrono di Cammarata. Celebrazione Liturgica e Processione con la partecipazione delle autorità.

  • DICEMBRE: 8 Immacolata Concezione. Ninnaredda mattutina e Processione.

  • NATALE: Presepe Vivente nel quartiere di San Vito. Novene per le vie dei due

  • GENNAIO: 17 - Sant'Antonio Abate - preceduta dall'ottava fatta dalla omonima confraternita che con i tamburi gira per le vie del paese.

  • GENNAIO: 20 - San Sebastiano - Patrono dei Vigili Urbani - Celebrata nella omonima chiesa.

  • FEBBRAIO: 3 - San Biagio - preceduta dall'ottava fatta dalla omonima confraternita che con i tamburi gira per le vie del paese. Distribuzione delle Cuddureddi.

  •  FEBBRAIO: 19 - Festa di San Giuseppe: tavolate dei Vicchiareddi - processione del  santo per le vie del paese.

  • APRILE: Settimana Santa e Pasqua: suggestiva processione del Venerdì Santo e incontro di Pasqua col Cristo Risorto nella pineta.Subito dopo anche in Largo Nazareno S.G.G.

  • MAGGIO: 1ª Domenica Festa del SS. Crocifisso di Tuvagli.

  • Ultima Domenica: Festa del SS. Crocifisso degli Angeli: processione e cavalcata.

  • GIUGNO: Corpus Domini: processione con la partecipazione di tutte le confraternite ed Autorità.

  • GIUGNO: 2° settimana di Giugno Festa in onore di Gesù Nazareno

  • AGOSTO: 1ª Domenica processione di S. Calogero con distribuzione del pane benedetto.

  • AGOSTO: Dal 14 al 15 - Festa della Madonna di Cacciapensieri

  • AGOSTO: Dal 16 al 18 - Festa di San Giuseppe.

  • SETTEMBRE: Prima domenica: Festa del SS.Crocifisso della Pioggia.

  • SETTEMBRE: 3° domenica: Festa di San Giovanni Bosco Processione e Cavalcata.

ci stiamo lavorando..

cerchiamo chi ci aiuti con la descrizione delle feste per fa si di dare più informazioni possibili

non aspettare        AIUTACI ANCHE TU

Continua nelle sezioni...

INFO: contatto@cammaratasangiovannigemini.com 92022 Cammarata, Agrigento,Italia

Questo sito è protetto da Copyright ©   Deposito DEP636765990002465552 tutti i diritti sono riservati